lunedì

SENZA SPINGERSI OLTRE.


...Sinceramente? Una volta ero in un bar con loro e me ne sono subito accorto che non c'era feeling, si parlavano in modo diretto e asciutto, come due colleghi di lavoro costretti a dividere la stessa scrivania e detto tra noi, Diego dei due, mi sembrava quello più indifferente.
Ma facciamo un passo indietro, Diego e Andrea sono fidanzati da circa tre mesi, Diego è un nostro caro amico con lui ci vediamo spessissimo e spessissimo, anzi praticamente sempre... senza Andrea.
 Mi ricordo che appena conosciuti io e  Edu volevamo passare più tempo possibile insieme e quello che desideravamo, era proprio conoscere, frequentare e mettere in comune i nostri amici, perché il nostro piano anche se non ce l'eravamo ancora detto, era quello di condividere tutto, si lo so ogni coppia ha le proprie dinamiche, però funzionare a compartimenti stagni, secondo il mio modesto parere è sintomo di non voler  mettersi alla prova, non voler spingersi oltre.
Fatto stà che in questa ultima settimana Diego era pensieroso, ormai aveva focalizzato che non lo amava, che quella spinta iniziale aveva avuto la traiettoria di un aereoplanino di carta, avrebbe voluto lasciarlo, ma non sapeva come dirglielo.
Proprio ieri, ci ha raggiunti per cena in un ristorante casareccio sotto casa nostra... < Allora, Come è andata a finire con Andrea? > chiede Edu mentre arrotola sulla forchetta le linguine al sugo... < Si, alla fine glie l'ho detto, proprio ieri sera all'uscita dal teatro, lui mi ha chiesto se veniva a dormire da me e io gli ho risposto che non me la sentivo più di continuare la storia >  con tono apprensivo e severo mi rivolgo a Diego  < Bhè, spero che tu sia stato delicato e sopratutto disponibile ai chiarimenti, immagino come si sia sentito ad essere scaricato, poverino deve stare malissimo.  > , Diego, manda giù la pasta, prende il tovagliolo, si pulisce la bocca,  guarda in alto, cerca le parole e mi risponde < Si, mi ero preparato un discorso, anche bello e articolato, ma quando gli ho detto che non volevo continuare la storia, ha semplicemente sospirato e mi ha risposto con un tono sollevato... Va bene! Mi basta che ogni tanto andiamo al teatro insieme, che ai miei amici non piace e andarci da solo mi annoia >.

7 commenti:

  1. Noo, che brutto =(
    Però alla fine, meglio che si siano "chiariti" e spero per Diego che trovi qualcuno che gli dia più importanza!

    RispondiElimina
  2. 3 mesi non sono niente, solo il tempo di approfondire la conoscenza. Non so da quanto si frequentassero prima di fidanzarsi, io e Rosario ci siamo detti "voglio invecchiare con te" dopo sei mesi che ci conoscevamo (anche se io lo sapevo già dal giorno dopo il nostro primo appuntamento ;-D )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè 6 mesi è tanto tempo?? :O
      bè.. io dopo 2 anni ancora non sono mica sicuro al 100% di voler invecchiare insieme al mio ragazzo.. a volte si.. a volte no..

      Elimina
  3. Altro che quiete accesa...

    RispondiElimina
  4. io questo tipo di fidanzamenti li chiamo rapporti di transizione, ti servono a capire cosa NON cerchi in un rapporto

    RispondiElimina
  5. Meno male che Diego ha trovato il coraggio di dirglielo...o con il passare del tempo sarebbe stato ancora peggio per lui.
    Molto bellino il blog :-)
    Buona domenica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie UnicaLuna...si trovare la lucidita' di troncare in tempo, prima che subentrano i mostri interiori e mooolto meglio.
      buona settimana a te :)

      Elimina