lunedì

HO SCRITTO TI AMO...



In scooter sulla via Aurelia, direzione mare; Certo non è come andare in aereo alle Bahamas, ma quest'anno abbiamo un po' di spese da affrontare e le frustrazioni da “ Wannabe” non fanno parte della nostra condizione morale... Quindi dicevo, ci trovavamo in scooter, con gli occhiali scuri e con il sole a picco che bruciava le nostre spalle e ci sentivamo invincibili come due Rock stars.
Sulla sinistra la linea cobalto di mare ci seguiva ormai da diversi kilometri, dovevamo trovare solo il punto giusto dove svoltare e raggiungerla. Superato un immenso campo di girasoli, si apriva la spiaggia ventosa e quasi deserta, il mare mosso e l'acqua gelata, il posto perfetto.
Mi piaceva vederci li, con il cell. prendevo qualche foto di noi e del panorama, quando la mia attenzione è andata su una roccia, un piccolo scoglio; Qualcuno pazientemente ci aveva scolpito sopra “TI AMO”, per associazione ho pensato subito ad un testo di una vecchia canzone che diceva  < Ho scritto t'amo, sulla sabbia e il vento a poco a poco se l'è portato via con sé >... ho riflettuto proprio sulla diversa natura di questi atti estetici, sulla verità e sulla difficoltà,  sulla qualità della volontà di  esternare il proprio amore... certo è, che scriverlo sulla roccia è un bell'impegno.

2 commenti:

  1. È l'amore che un bell'impegno: si costruisce conquistandolo - o conquistandosi - millimetro dopo millimetro. Come scrivere t'amo sulla roccia.

    RispondiElimina