giovedì

GELOSO !!!



Come geloso, io soffro quattro volte: perché sono geloso, perché mi rimprovero di esserlo, perché temo che la mia gelosia finisca col ferire l'altro, perché mi lascio soggiogare da una banalità: soffro di essere escluso, di essere aggressivo, di essere pazzo e di essere come tutti gli altri.   Roland Barthes 
gelosiaAll'inizio della nostra storia Edu, mi viveva come un trofeo, lo dico senza compiacimento o narcisismo, perché sentirsi di qualcuno, soddisfa si il nostro senso di appartenenza, ma il conto con il tempo può diventare salato. Io mi accorsi di stare con un geloso quasi da subito, ma il controllo che lui esercitava su di me era talmente risibile, rispetto alla gioia, alla moltitudine di felicità che lo stare con lui mi provocava e mi provoca, che tendevo a contenerlo, più che a estirparlo.
Che cosa è cambiato in questi quasi sette anni? Quello che abbiamo fatto è sforzarci di vedere il lato comico della cosa, la parte ridicola, che c'è dietro ogni scenata, perche agli inizi, qualche scenata me l'ha fatta e io reagivo sconcertato e divertito, era capace di farmi sentire la “Pupa del Boss” o “la magnifica preda” e questo a me che sono un omettone peloso e robusto, provocava semplicemete il sorriso, Lui si arrabbiava, io abbassavo e comprendevo quella pressione, ma mi rifiutavo di condividerla, quando succedeva, il chiarimento era immediato, ma c'è da dire che partivo avantaggiato, perché Edu comunque è un uomo educato, quidi raramente svaccava...ma questa maledetta gelosia lo faceva stare proprio male!
Io non penso di avergli mai dato modo di esserlo, flirtare con altri per fargli vedere che sono appetibile, l'ho sempre trovato un atteggiamento da insicuro “giovanile” sul viale del tramonto e poi specialmente in discoteca, se hai almeno un occhio, un braccio, una gamba, il pisello e sei gay...sicuro rimorchi! Specialmente verso le quattro del mattino quando in pista a ballare sono rimasti solo i “raccogliticci”, insomma rimorchiare per rimorchiare è alla portata di tutti.
Adesso che ci penso, anche lui mi ha rimorchiato in discoteca...ed era fine serata, vabbè torniamo alla sua gelosia, con gli anni siamo riusciti ad individuarla come una debolezza umana, e come tale l'abbiamo trattata, per lui poi la terapia d'urto e stata la nostra condizione di convivenza, per motivi di lavoro non sempre abitamo insieme e capita che se usciamo la sera e ci sono uomini che mi salutano che lui non conosce, tende ad irrigidirsi e a diventare sospettoso, io alzo il sopracciglio e con aria annoiata gli dico, ”Ma la fai finita? Subito!”
Con il tempo si è ammorbidito molto, e più che gelosia ora tende a definirla “interesse condiviso”, Edu ha tutte le mie password, mi controlla la posta, i messaggi privati su FB e quando arriva a casa, dopo un po armeggia con il mio cellulare per vedere chiamate e messaggi, lo fa con discrezione e i giusti tempi, ormai non ci faccio neanche caso, ma quando glie lo faccio notare, sorridendo e con voce capricciosa, come un bimbo colto sul fatto, mi dice, “Tu sei robba mia”, è più forte di lui, ma con l'esercizio ha imparato ad esternarlo con stile e leggerezza.
Cito: La gelosia di per sé è una di quelle emozioni che appartengono culturalmente alla specie umana in quanto – come sostiene Michael Lewis − non è innata, ma viene appresa e sviluppata grazie alle norme e ai valori socioculturali condivisi che regolano le condotte e le interazioni umane. Siamo per lo più monogami (per lo meno serialmente) e tendiamo a difendere tutto ciò a cui teniamo.

9 commenti:

  1. Però è bellissimo essere "robba" di qualcun altro. E che quel qualcun altro sia "robba" tua!
    Poi, è chiaro, ognuno la "robba" sua la gestisce come crede. :-)

    RispondiElimina
  2. Questa invasione di cellulare,fb, mail etc... mi sembra assurda e fastidiosa. se c'è fiducia allora basta controlli.. può capitare una volta ogni tanto.. ma appunto sporadicamente.. anche perché far sentire che si è gelosi è un modo per ricordare all' altro che è importante x noi.
    Sia io che il mio ragazzo sbirciamo sul profilo di fb se resta aperto.. si chiede a chi si manda un sms.. si getta l'occhiata alla posta mentre l'altro la sta leggendo.. può capitare persino un'incursione nel cellulare.. ma appunto molto raramente con un sorrisino e mentre l'altro è presente.
    Non so.. la gelosia e il controllo non gli ho mai sopportati..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido la valutazioni di Narciso. Anch'io ho la tendenza ad essere geloso, ma non tanto dei possibili rivali maschi, quanto piuttosto delle donzelle che possono ronzare attorno al mio Lui ... Ma non mi permetto certo di andare a sbirciare sul suo cellulare. Quando lo vedo inviare sms o su fb, con finta non curanza, chiedo informazioni... che non sempre arrivano!

      Elimina
    2. Parigino.... chiedo informazioni... che non sempre arrivano! semplicemente non sei così geloso, è un bene per il tuo lui e per te che non ti fai venire l'ulcera :)

      Elimina
  3. Narciso, lo so , io sono comprensivo... Edu è un uomo leale e amorevole con me, certe cose glie le faccio passare, perchè se l a sua gelosia, rimane sotto forma di una sua debolezza, la controllo anche io, se inizio a farne dei mostri, potrebbe pure sfuggirci di mano e diventare faticoso recuperarla :)

    RispondiElimina
  4. essere gelosi di qualcuno significa secondo me tenerci... poi bisogna vedere a questo qualcuno se e quanto gli dia fastidio questa gelosia

    RispondiElimina
  5. Io sono come Edu, e per di più sono una specie di mostro che odia l'umanità. Mio marito invece saluta tutti e tutti lo riconoscono per strada, perciò ogni volta che ci si avvicina una qualunque femmina a me ignota le sorrido con i canini ben esposti (non importa che sia bella o cozza, giovane o vecchia, single o seguita da marito e 10 figli...io il canino insanguinato lo tiro fuori lo stesso!) e appena quella gira i tacchi gli faccio il terzo grado. Il vantaggio è che il sesso da "marchiatura del territorio" è ottimo, lo svantaggio è che a esagerare si rischia di offendere il compagno, specie se fedele...Però anche lui mi lascia a disposizione password, telefono e pc e alla fine non controllo mai niente, sono troppo pigra e il fatto stesso che condividiamo tranquillamente tutte queste cose personali mi rassicura ;)
    Chloe

    RispondiElimina
  6. Chloe, ecco appunto! ora Eduardo leggendo il tuo divertente commento, sarà ancora più motivato :)
    d'altronde sia io che tuo marito ,lo sappiamo bene , quando vi abbiamo sposato, abbiamo preso tutto il pacchetto.... gelosia inclusa :)

    RispondiElimina